Print Friendly, PDF & Email

Una Pubblica Amministrazione trasparente e aperta ai cittadini. Questo l’obiettivo del ministro della Funzione Pubblica e della Semplificazione, Marianna Madia che presso la Presidenza del Consiglio ha convocato la sessione dell’Open Government Forum che vede l’Italia protagonista in sede internazionale in tema di governo aperto.
Per l’occasione sono stati coinvolti anche il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, Helen Turek e Peter Varga della Open Government Partnership.
Al Forum hanno preso parte, inoltre, esperti provenienti dalle realtà associative e dalla società civile, tra cui Francesco Foglia giovane economista di Open Calabria, una delle realtà più dinamiche nella divulgazione economica. “La partecipazione dell’Italia alla partnership internazionale dell’Open Government – ha detto Foglia – rappresenta un’occasione importante per rendere trasparente e partecipativa l’attività di governo ad ogni livello territoriale. Occorre formare non solo i funzionari pubblici ma informare i cittadini dei diritti che offre il nuovo accesso civico alle informazioni, ovvero il FOIA (Freedom Of Information Act, nda)”. Durante il suo intervento al Forum, Foglia ha ribadito la necessità di migliorare la qualità dei dati aperti che la pubblica amministrazione rende disponibili sui vari portali, a partire dai quelli dei bilanci degli enti locali. “Ho suggerito al ministro di offrire strumenti interattivi e semplici affinché tutti possano monitorare l’operato del Governo”.
Intanto dal Ministero è partita la campagna denominata «Terzo Tempo», cioè il tempo di attuare la riforma della PA, partendo dall’istituzione del Registro per la Trasparenza al quale dovranno iscriversi i soggetti che hanno necessità di incontrare il ministro o i Direttori Generali iniziando, così, un dialogo partecipato anche con la società civile.

 Pubblicato anche su: CalabriaEconomia, Cn24


Francesco Foglia e Francesco Aiello, Redazione di OpenCalabria