Le ragioni di OpenCalabria

L’esperienza maturata in vent’anni di attività di studio e ricerca in ambito economico ha stimolato la nascita di un sito di informazione economica sulla Calabria. OpenCalabria è una lente di ingrandimento sui problemi dello sviluppo regionale. L’idea è di offrire un servizio nuovo che, rispetto ad altri canali informativi, si distingua in almeno tre ambiti.

Il primo riguarda l’approccio di analisi utilizzato nell’elaborazione delle informazioni e, in questa prospettiva, i metodi di analisi quantitativa sono il necessario ausilio per pervenire a risultati robusti e credibili. L’obiettivo rimane quello di rendere accessibile a tutti la conoscenza di fenomeni complicati e difficili, la cui complessità e’ del tutto ignorata dai mezzi di informazione generalista.

Il secondo elemento che caratterizza OpenCalabria è di non limitarsi alle analisi, ma di interpretarne in modo critico i contenuti sia per comprenderne le conseguenze (che cosa succede in assenza di interventi e/o di shock strutturali) sia per elaborare proposte di politica economica regionale (cosa conviene fare, come, quando e in che tempi).

Infine, OpenCalabria e’ un luogo di studio e di ricerca su questioni complesse, ma di generale interesse. In quanto luogo di dibattito e di elaborazione di idee, è anche uno spazio “aperto” alla partecipazione di tutti.

Questi tre elementi distintivi rendono OpenCalabria uno strumento per divulgare informazione tecnica sulle dinamiche in atto a livello regionale e sovra-regionale e per elaborare e veicolare proposte di sviluppo locale.

Sono questioni su cui non è possibile più essere silenti, poiché è insostenibile aggiungere nuovi errori di analisi e di programmazione a quelli commessi in passato. Conoscere per programmare e realizzare interventi compatibili con una crescita duratura e auto-sostenibile è sia un nuovo percorso sia una difficile sfida. Una radicale innovazione di metodo, di contenuti e di prospettive, la cui introduzione e maturazione richiedono non solo l’utilizzo di nuovi approcci analitici, ma anche autonomia e indipendenza.

Francesco Aiello


Un orizzonte per la nuova generazione